barbara LOR_9488Svedana, letteralmente, significa sudare

Lo scopo principale dello Svedana, è quello di dilatare gli shrota o canali del corpo, in modo da eliminare gli ama – le tossine- dai dhatu – i tessuti del corpo.

Quando i canali si dilatano, in modo naturale, si produce sudore.

L’applicazione del calore, inoltre, neutralizza la freddezza di Vata e di Kapha, riduce la rigidità e la pesantezza del corpo, contrasta la lentezza, la quantità e la collosità di ama.

L’azione riscaldante di Svedana mette in movimento anche i Dosha che sono responsabili del trasporto di materiale tossico e di rifiuto, dai tessuti più profondi fino al tratto gastrointestinale.

Il calore, inoltre,crea la dilatazione dei canali interni del corpo, rendendo più agevole la via per la rimozione dei materiali di scarto.

Con l’esplulsione di ama, il corpo acquisisce una maggiore flessibilità e agilità.

Esistono diversi tipi di Svedana, ma la forma più conosciuta e utilizzata è il bagno di vapore.

Ciò che differenzia lo Svedana dal classico bagno di vapore è che la testa del cliente non viene sottoposta, né all’azione del calore, né al vapore.

Secondo l’Ayurveda la testa non dovrebbe mai essere sottoposta al calore ma, anzi, dovrebbe essere sempre mantenuta fresca.

La pratica di Svedana è sempre preceduta dal Massaggio Ayurvedico: questo perché migliora il processo iniziato con lo Snehana.

Durata: dai 10 ai 20 minuti in base alla costituzione
Costo: 20 euro