Il massaggio ayurvedico è una parte della più ampia scienza della vita indiana, l’Ayurveda, che affonda le sue radici negli antichi testi sacri, i Veda.
Non si tratta solo di tonificare i muscoli o di drenare la linfa; si tratta anche di trasformare le energie compresse e di consentire al corpo, sia fisico, sia energetico, di ristrutturarsi permettendogli di ritrovare la sua integrità e spiritualità.
Per il massaggio ayurvedico vengono utilizzate diverse manualità specifiche a seconda della costituzione della persona (Vata – Pitta – Kapha) o in base alle necessità di ognuno.

E’ ormai riconosciuto come uno stile di massaggio tra i più significativi, per la profondità della filosofia che lo accompagna e per la varietà delle tecniche possibili.

Il massaggio ayurvedico agisce su tre piani: sul piano fisico (rilassa il corpo, migliora l’elasticità dei muscoli, migliora la flessibilità della colonna vertebrale e delle articolazioni, stimola la circolazione sanguigna e linfatica, nutre, tonifica e rassoda la pelle), sul piano psichico (toglie lo stress, riappacifica la mente, la calma, la distende) e sul piano spirituale …

E’ senz’altro di aiuto sul piano fisico per i muscoli e le tensioni nervose, ma fatto nel modo corretto può progressivamente riportare ad una dimensione di noi che normalmente è dimenticata.

Il massaggio ayurvedico è avvolgente, rincuorante, ristrutturante; ridona forza ed energia, recupera le funzioni vitali; è una pratica sacra, e come tale può donare moltissimo.

Con il massaggio ayurvedico è possibile progressivamente riprendere contatto con la parte più profonda di se stessi, con la propria anima. E’ per questo che il massaggio ayurvedico viene anche chiamato “il massaggio dell’Anima”.

L’Abyangam è un metodo che comprende molteplici tecniche di massaggio, manipolazioni e applicazioni.
Si basa su un sistema che racchiude i principi fondamentali della filosofia e della disciplina tradizionale indiana per la cura del corpo.

È indicato per tutti: giovani, adulti, bambini, neonati e anziani.

È un trattamento che rilassa profondamente, fortifica la mente e lo spirito, ringiovanisce il corpo, combatte lo stress, scioglie dolcemente le tensioni e le rigidità.

Abyangam, nel prendersi cura del corpo, agisce sugli strati più profondi dell’anima e permette di raggiungere il benessere eterno.

Gli antichi testi Ayurvedici citano i “Dodici benefici del massaggio”

JARAHAR: allontanare la vecchiaia
Un massaggio giornaliero alla colonna vertebrale, alle piante dei piedi e alla testa accresce la vitalità. Il corpo è formato da 7 tessuti (dathu):
Rasa: ormoni, fluidi e linfa
Rakta: sangue
Mamsa: muscoli
Medha: tendini, e terminazioni nervose
Asthi: ossa, denti unghie
Majja: midollo
Shukra: ovuli e spermatozoii
Il massaggio dona energia a ognuno di essi e quindi i sintomi della vecchiaia sopraggiungono più tardi

SHRAMAHAR: eliminare la stanchezza
La stanchezza è causata da un sovraccarico di pressione fisica e mentale che interessa i muscoli e provoca tensione.
Se i muscoli vengono frizionati, picchiettati e strizzati delicatamente, la stanchezza scompare.

VATAHAR: eliminare l’umore Vata in eccesso
Un massaggio quotidiano  aiuta ad eliminare i problemi causati da un eccesso di Vata, come ad esempio i reumatismi e la presenza di gas nello stomaco o nell’intestino.

DARSHANAKAR: migliorare la vista
Il massaggio praticato regolarmente migliora la vista, tiene lontana la cecità e tutte le infermità degli occhi.
Il massaggio dei piedi, specialmente sotto l’alluce, alla colonna vertebrale, al collo e al capo, elimina ogni problema degli occhi e rinforza la vista.

PUSHTIKAR: aumentare la resistenza fisica
I movimenti di sfioramento, pressione e impasto migliorano la circolazione dei fluidi vitali e rendono il corpo più forte.

AYUSHKAR: dare lunga vita
Il massaggio allunga la durata della vita

SWAPNAKAR: favorire il sonno
Il massaggio induce al riposo. Praticato prima di coricarsi, alla testa e ai piedi promuove un buon sonno ristoratore.

TWAKDHRITAKAR: rinforza la pelle
Il massaggio rende la pelle morbida, forte  e splendente. Una certa secchezza della pelle può essere anche provocata dall’attività mentale eccessiva, dall’ansia e dalle preoccupazioni.

KLESHA SAHATWA: potenziare la reazione alle malattie
La resistenza alle malattie e agli squilibri del sistema viene aumentata dal massaggio, grazie alle sue capacità di favorire la produzione di anticorpi che aumentano le difese immunitarie.

ABHIGHAT SAHATWA: accellerare la guarigione alle ferite
Chi si sottopone regolarmente al massaggio vede le sue ferite rimarginarsi e guarire in tempi molto brevi

KAPHA-VATA- NIRODHAKA: proteggere dagli squilibri di Kapha e aVata
Il massaggio regolare crea una protezione  nei confronti dei disequilibri tra i due Dosha Kapha e Vata

MRIJA VARNA BALAPRADA: migliorare il colore e la resistenza della pelle
Grazie al massaggio, il colore e la resistenza della pelle migliorano e la sua resitenza ai traumi aumenta.

 

L’uso di appropriati olii e manualità consente comunque di mettere a punto trattamenti mirati a problemi specifici relativi ad esempio a malesseri psichici: stress, depressione o a malesseri fisici: muscolari, articolari, disturbi del sistema digerente, del sistema circolatorio e così di seguito.
Per una pratica più corretta, le tecniche vanno eseguite con l’uso dei preparati ayurvedici specifici per il massaggio, indispensabili per ottenere i migliori risultati.

barbara LOR_9544Durata del trattamento: 60 min                         Costo: 50 euro

Sempre 60 min con gli oli medicati                  Costo: 60 euro
Durata del trattamento: 90 min                         Costo: 80 euro

Negli ultimi due casi verrà fornito tutto l’occorrente (- polvere a base di erbe, spezie e legumi come prevede la tradizione ayurvedica per rimuovere l’eccesso di olio senza impoverire la pelle, lasciandola così morbida e pulita – accappatoio con ciabattine) per fare la doccia

AVVERTENZE: Le indicazioni sopra riportate  non sostituiscono in nessun caso il parere di un medico competente. Servono solo a darvi delle indicazioni, da un punto di vista Ayurvedico, per mantenere o ritrovare uno stato di benessere psicofisico. In caso di patologie di qualsiasi tipo è bene consultare sempre prima il proprio medico.